LE FASI PER REALIZZARE UN TIME-LAPSE


  1. Scegli l’evento che vuoi raccontare con il tuo filmato e posiziona il dispositivo in modo tale che possa riprendere per intero il sito. Si consiglia di fissare lo strumento a una superficie stabile, come per esempio una parete o su palo fisso. Se invece si vogliono ottenere diverse angolazioni di ripresa, si consiglia di utilizzare un dispositivo mobile.
  2. Accendi il dispositivocontrolla l’inquadratura e inizia e riprendere. Durante il monitoraggio assicurati che il campo di ripresa sia sempre lo stesso e che non abbia subito alterazioni. Per ottenere foto nitide, la lente del dispositivo dovrà essere pulita periodicamente, a meno che il dispositivo che utilizzate, non faccia già l’auto pulizia in automatico.
  3. Se le riprese avverranno per lunghi periodi, assicurati che il dispositivo abbia abbastanza memoria per salvare tutte le immagini.
  4. Al termine del monitoraggio, le immagini ottenute dovranno essere modificate, aggiustate nei colori e nell’esposizione, per ottenere un buon video finale. Per modificare le foto potrai utilizzare i software come Adobe Photoshop o affidarti agli esperti del settore.
  5. Una volta realizzato il tuo video, potrai condividerlo sul sito web, piattaforme social ma anche inviarlo ai tuoi colleghi, o soci, per mantenerli informati sull’avanzamento del lavoro.